Una prospettiva statistica sul bingo

Quando pensi al bingo, qual è la prima cosa che ti viene in mente? Divertimento, entusiasmo, vincite? A molti l’elemento statistico del gioco non viene proprio in mente. Siamo lì per sperare di vincere, tutto qui. Ma secondo alcuni, ci sarebbero delle questioni statistiche da tenere in mente quando si gioca a bingo, e che calcolare le probabilità sia piuttosto facile.

La formula

Si tratta di dividere il numero delle schede che hai acquistato per il numero totale di schede in gioco. Ad esempio, se acquisti 4 carte e in gioco ce ne sono 100, le tue probabilità di vincita sono di 4 su 100. Ti piace l’idea di avere il 4% di probabilità di chiamare il bingo? La formula in sé è semplice, mentre la cosa difficile è capire quante sono le schede in gioco. Ciò che puoi fare è prendere il numero totale dei giocatori in sala, che spesso viene visualizzato su di un tabellone, e moltiplicarlo per il numero medio di schede che ritieni ciascun giocatore abbia, oppure puoi assumere che tutti giochino il massimo. Tieni a mente che le probabilità così calcolate non si applicano nel caso di bingo con jackpot progressivo, ma solo per la giocata regolare.

statistica-bingo
Cosa si può fare per migliorare le probabilità? Puoi giocare a orari insoliti. Gioca la mattina presto, oppure la sera tardi. Oppure a ora di cena, quando la maggior parte delle persone staranno cucinando o mangiando. Anche metà giornata può essere un buon orario, dato che molti saranno a lavoro.

Bingo a 75 palline

Esistono anche metodi per determinare quali numeri escono più frequentemente, ma non serve a molto dato che non puoi stamparti la tua scheda come la vuoi tu. Questo metodo poteva valere con il vecchio bingo a 75 palline quando si tenevano le stesse schede per tutte le partite. Ma oggi le schede vengono cambiate a ogni partita e il bingo elettronico sta ormai surclassando quello tradizionale.

This entry was posted in Bingo. Bookmark the permalink.